Florilegio sortilegio

Aggiungo sempre fiori all’immagine femminile. Non tanto per l’iconografia classica che associa bellezza e dolcezza al corpo e al volto di donna. In realtà sono affascinata dalla geometria intrinseca o geometria nascosta offertaci dal mondo naturale. Vado oltre l’apparenza e l’estetica, la fragilità e l’estemporaneità di un gradevole elemento naturale. Il modulo matematico, la ripetizione della formula, che travalica i milioni di anni nello sbocciare di un fiore, è il vero punto che intendo aggiungere alla rappresentazione della donna. Non solo immanente ma trascendente, più legata alla Natura con i suoi cicli e misteri, come una moderna Jana e romanticamente ancora portatrice e custode di antichi saperi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: